Vetrata artistica sacra, Santa Scolastica

 

vetrata Artistica Sacra Santa ScolasticaE’ stata appena terminata per il convento delle suore Benedettine di Fano una vetrata artistica sacra, iconografia di Santa Scolastica.

Forse sorella gemella di Benedetto da Norcia, Scolastica nacque a Norcia verso il 480; il padre, discendente da un’antica famiglia senatoriale romana era Capitano Generale dei romani nella regione di Norcia, mentre la madre, contessa di Norcia, morì subito dopo aver partorito i due gemelli. Il padre, che aveva dedicato grandi cura ai due bambini, fece voto di destinarla alla vita monastica, così all’età di dodici anni fu mandata a Roma assieme al fratello per compiere gli studi classici, ma entrambi restarono profondamente turbati per la vita dissoluta che vi si conduceva. Benedetto per primo decise di ritirarsi in eremitaggio. Scolastica, rimasta unica erede del ragguardevole patrimonio della famiglia, rifiutando ogni attaccamento ai beni terreni, chiese al padre di potersi dedicare alla vita religiosa entrando in un monastero vicino a Norcia. Il padre, pur soffrendo per la separazione dalla figlia, ricordandosi del voto fatto, accettò la sua decisione. Qualche anno dopo seguì il fratello aSubiacoe quando Benedetto fondò l’abbazia di Montecassino, volle seguirlo e ai piedi di Montecassino, a circa 7 km a sud dell’abbazia, fondò il primo monastero del ramo femminile dell’Ordine Benedettino.

I due fratelli si incontravano una volta all’anno in una casa a metà strada tra i due monasteri e si narra che Benedetto ebbe notizia della morte della sorella, avvenuta tre giorni dopo il loro ultimo incontro, “da un segno divino”: vide l’anima della sorella salire in Cielo sotto forma di una bianca colomba.

Questa vetrata artistica sacra è in memoria di Madre Giovanna abbadessa del monastero dei Santi Benedetto e Scolastica di Fano. Questo bellissimo monastero è costituito dal palazzo ottocentesco che fu villa estiva dei vescovi e la chiesa del convento di più recente costruzione. Tutto il complesso è ottimamente inserito nel paesaggio agrario circostante delle verdi colline marchigiane da notare l’uliveto centenario adiacente alla chiesa.

Insieme alle altre vetrate artistiche sacre quest’opera voluta da Madre Giovanna adornerà la bellissima chiesa.

Chiesa monastero benedettine Fano

 Questa vetrata artistica sacra è realizzata con vetri cattedrali e vetri trasparenti, decorata con pittura su vetro a grisaglia e smalti cotti a gran fuoco ad una temperatura di 650°C (tessitura a piombo)